Omicidio Senago: dopo i quattro arresti di ieri, venerdì 8 marzo 2019, ora il Tribubale di Monza ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il presunto killer di Lamaj Astrit.

Omicidio  Senago: nuova svolta

Il Tribunale di Monza ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del presunto autore materiale dell’omicidio di Lamaj Astrit, il 41 enne albanese i cui resti erano stati scoperti nella parete di un’abitazione di Senago  nel gennaio scorso.

Il presunto killer

Il presunto omicida si tratta di un pregiudicato già in carcere a Viterbo in regime di 41 bis. Secondo gli inquirenti, l’uomo avrebbe strangolato Astrit con un filo di nylon nel 2013 a Muggiò, in Brianza, mentre altri cinque complici lo tenevano fermo.

Quattro persone fermate

Ieri, venerdì 8 marzo 2019, I Carabinieri dei Nuclei Investigativi di Monza e Caltanissetta hanno dato esecuzione, tra Muggiò, Enna e Genova, a un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Monza, nei confronti di quattro italiani responsabili, in concorso tra loro, di omicidio e occultamento di cadavere del cittadino albanese Lamaj Astrit.

Leggi anche:  Federica Banfi, il Gup affida perizia per chiarire l'incidente

LEGGI ANCHE: Cadavere murato a Senago: quattro arresti