Pietro Cacciamani presidente del Biringhello: è stato eletto ieri sera

PIETRO CACCIAMANI PRESIDENTE DEL BIRINGHELLO

“Grazie a tutti per l’incarico e grazie soprattutto al past-president Lionello per avermi lasciato un gruppo importante con cui condividere i prossimi due anni. Tornare a guidare i gialloverdi in un momento così importante è un onore e il primo dovere sarà non deludere, Quindi avanti a tutta e tutti insieme come sempre: Gialloverde Forever”. Parole e musica di Pietro Cacciamani che nella serata di ieri è stato eletto presidente della Ciclistica Biringhello.

NON HA MAI LASCIATO IL CLUB

Per Cacciamani si tratta di un ritorno: a lui sono legati anni gloriosi dell’associazione sportiva della frazione rhodense. Gli stessi che ha poi ben proseguito Lionello Fantoni presidente uscente. Nel periodo di “reggenza” di Fantoni, Pietro Cacciamani ha sempre attivamente collaborato, impegnandosi in prima persona in tutte quelle iniziative che hanno portato risalto ad una maglia che è, letteralmente, la sua seconda pelle.

PALMARES DA SOGNO

Pietro Cacciamani si mette quindi al timone di una società ciclistica che dal 1971 ad oggi ha saputo mettere in bacheca 1 titolo mondiale con Ivan Quaranta nel 1992, due titoli europei con Jacopo Guarneri nel 2004 e Luca Wackermann nel 2009 e ben 32 titoli italiani.

Leggi anche:  Corbetta risorge in casa del Magenta

Torna alla Home e leggi le altre notizie.