Dopo la morte di Davide Misto lo scorso 30 agosto all’Orsa di Gorla Maggiore.

Sicurezza sul lavoro, ora il convegno

L’impegno era stato preso già nei giorni della tragedia dell’Orsa, con la morte di Davide Misto del 30 agosto a riportare il tema della sicurezza sul lavoro al centro delle priorità, con la pesantezza nel cuore di una giovane vita strappata a un padre e marito che non sarebbe più ritornato dalla famiglia che lo aspettava. «Non si può morire al lavoro», il grido che aveva unito colleghi, amici, sindacati e anche l’amministrazione comunale, rappresentata da Giuseppe Migliarino – che all’Orsa ha dedicato gran parte della sua vita professionale e di sincalista – al presidio indetto pochi giorni dopo fuori dall’azienda.

Il sindaco in prima linea

Nell’ultimo consiglio comunale il sindaco Vittorio Landoni ha comunicato che il proposito annunciato allora di promuovere un convegno sul tema è diventato ora una certezza: mercoledì 30 ottobre è stata organizzata una serata «La cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro valore aggiunto per aziende e lavoratori». Con la presenza di tutte le parti sociali: Unione degli industriali varesini, Ats, sindacati, amministratori locali. Una iniziativa portata avanti in prima persona dal sindaco, professionalmente a contatto quotidiano con la sicurezza sul lavoro.

Leggi anche:  L'esperto di clima Brocchieri al centro sociale Sandro Pertini

Leggi anche