Il 20 ottobre alle ore 15 presso il CentRho in P.zza San Vittore 22 a Rho  avrà luogo il Convegno che avrà per tema: “Abbandonare gli animali è un dovere della ricerca”

Abbandonare gli animali è un dovere della ricerca

Ogni anno oltre 600.000 animali vengono ancora usati nei laboratori di ricerca italiani. Quindi 2000 animali al giorno sono sottoposti ad ogni tipo di sperimentazione, molte delle quali implicano elevati livelli di sofferenza fisica ed emotiva. Gli animali sentono e soffrono come noi, ma gli animali non sono come noi e dunque non possono essere modelli idonei a rappresentarci negli esperimenti: ogni specie è unica per caratteristiche bio-chimiche, per morfologia e fisiologia, patrimonio genetico e reazioni ai virus e ai batteri. Infatti, il modello animale fallisce in oltre il 95% dei casi, con un ingente sperpero di fondi, lavoro e animali.

La Lav

La Lav da sempre sostiene e finanzia progetti per lo sviluppo dei metodi alternativi e oggi vuole dare un segnale di cambiamento per una ricerca all’avanguardia che salvi vite umane e animali, dando reali speranze ai malati e ai familiari di chi aspetta una cura.

L’Osa

Osa si propone quale associazione scientifica attiva nello studio e nella promozione di metodi alternativi all’uso di animali nella ricerca, in quanto soggetti totalmente inadatti all’ottenimento di risultati veramente utili e risolutivi per le patologie che affliggono il genere umano ed a definire stili di vita che garantiscano il benessere delle persone.

Leggi anche:  Motta, festa di Natale con karaoke alla Casa di riposo

Il convegno

Questo convegno sarà presentato e introdotto dalla Dott.ssa Maria Concetta di Giacomo medico chirurgo specialista in medicina interna e Presidente di Osa; di seguito verranno trattati i seguenti argomenti, che articolandosi nei settori della chirurgia, alimentazione, neurologia e psichiatria, danno un quadro documentato e lucido degli errori commessi e propongono alternative credibili verso nuove soluzioni che auspichiamo portino reali vantaggi alle persone e di conseguenza, pongano fine alle inutili sofferenze degli animali utilizzati nella ricerca:

L’innovazione nella medicina e i danni dall’uso di animali in chirurgia e nel percorso formativo del chirurgo .Dott. Oriano Perata, dirigente Medico Ospedaliero s.c. di Chirurgia Generale.

Alimentare la malattia. Diete umane studiate su animali: un’altra
occasione di salute persa.
Dott.ssa Elena Venco, medico di Medicina Generale esperta in nutrizione.

La ricerca sull’Alzheimer ai nostri giorni: fallimenti e nuove prospettive di
ricerca.
Dott.ssa Francesca Pistollato, biologo, lavora presso il Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea a Ispra.

Sperimentazione animale e mente umana.
Dott. Stefano Cagno, dirigente Medico Ospedaliero disciplina psichiatria.