Aicit dona una nuova strumentazione all’ospedale di Magenta. La presentazione della nuova colonna laparoscopica è avvenuta lunedì 10 dicembre all’ospedale Fornaroli di Magenta alla presenza del direttore generale Massimo Lombardo, dei dottori Sarro e Meschia, di Daniele Bolzonella, presidente Aicit, e di Luca Del Gobbo, consigliere  regionale ed ex sindaco di Magenta.

Aicit generosa con l’ospedale

In oltre 33 anni di attività, Aicit è stata una partner preziosa per il nosocomio magentino.  Non si contano le strumentazioni acquistate grazie alla generosità dei cittadini che hanno affidato all’associazione di Bolzonella le loro donazioni (scarica qui l’elenco completo). Oggi il Fornaroli dispone anche di una nuova colonna di ultima generazione per l’individuazione e la rimozione dei linfonodi sentinella in laparoscopia. In sostanza: una procedura più snella e meno invasiva a servizio di tutto l’ospedale, poiché un valido assistente multidisciplinare, dall’urologia alla ginecologia.

“Ospedale di Magenta si conferma eccellenza”

Il consigliere regionale Luca Del Gobbo, ha rimarcato l’attenzione sempre alta per il Fornaroli, dove, oggi, ci sono eccellenze mediche in termini di strumentazioni e risorse umane. Il direttore generale Lombardo ha rimarcato, al di là dei contributi regionali sostanziosi per il nuovo Pronto soccorso e la cardio-chirurgia,  anche la fondamentale rete con l’associazionismo locale che ha permesso la crescita tecnologica del Fornaroli. Da un’idea del dottor Sarro, ecco subito la macchina di Aicit mettersi in moto per raccogliere i 100.400 euro necessari per la colonna. Sul giornale in edicola venerdì un servizio dettagliato e le interviste.

Leggi anche:  Incendia rifiuti sotto un'automobile, preso

Leggi anche:

Le donne che hanno sconfitto il tumore si raccontano