Ancora discariche, continua l’abbandono dei rifiuti per strada

Ancora discariche a cielo aperto a Pogliano

Non si placa sul territorio di Pogliano il fenomeno a intermittenza, tuttavia dilagante, dell’abbandono dei rifiuti.

Si tratta di veri e propri microcosmi di discariche abusive a cielo aperto.  Di seguito un breve riassunto dei fatti.

Il 2019 si apre ai residenti di via Roma con uno spettacolo a dir poco preoccupante. Lascia l’amaro in bocca, e suscita perplessità, lo scorcio di Pogliano già dalle  prime ore della mattina di Capodanno: bottiglie, materassi, giocattoli, pannolini per la prima infanzia, scatoloni, latte, lattine, il tutto rovesciato ai bordi della carreggiata. Tra l’asfalto della strada e i pochi alberi che la costeggiano. Il punto interessato é a grandi linee quello dalla discoteca Fellini al ristorante <<La Cascinetta>> sulle sponde dell’Olona (venendo dal centro).

Tempestivo l’intervento di rimozione, a cui fa seguito, qualche tempo dopo, il relativo sanzionamento dello scaricatore, individuato grazie al lavoro di alcuni agenti.

Circa un mese più tardi il Sempione, poi la zona sterrata adiacente l’ex Emporio dell’Usato: il fenomeno é il medesimo. Cui consegue una successiva pulizia delle aree coinvolte.

Leggi anche:  Malore al mare in Sicilia, il ciclismo piange Felice Gimondi

Lunedì 13 maggio: ancora via Grassina, di fronte al Mercatino dell’Usato (del quale resta solo l’insegna, per chiusura) regna il caos.  Mattoni, tegole, cocci sgretolati, cemento, mobili, armadietti capovolti e alla rinfusa, librerie, il lunotto anteriore di un’auto col vetro scheggiato. Il tutto tra sassi e terra. Pronta anche questa volta la bonifica. A giorni di distanza nello stesso posto resta qualche sacchetto di immondizia (mattino).

La Polizia Locale, che usufruisce di un sistema di telecamere mobili, chiede comunque aiuto ai cittadini nell’ottica della segnalazione di eventuali comportamenti sospetti.

TORNA ALLA HOME PER LEGGERE LE ALTRE NOTIZIE