Avalon, è polemica a distanza tra Lealtà Azione e Anpi sull’inaugurazione di sabato 8 settembre a Legnano.

Su Avalon “dall’Anpi scherzi dovuti agli ultimi caldi”

“Leggendo la nota stampa diffusa dall’Anpi di Legnano firmata da Roberto Cenati e Primo Minelli vi sarebbe da credere che l’ultimo caldo estivo abbia fatto scherzi agli autori delle dichiarazioni in questione”. Lealtà Azione sceglie il sarcasmo per rispondere all’Anpi, che in un comunicato diffuso nei giorni scorsi aveva deplorato lo sbarco in città con una sua sede dell’associazione culturale ritenuta “una formazione che inneggia al fascismo”.

“La situazione è cristallina e di pubblico dominio”

“Dietro Avalon – prosegue il movimento di estrema destra – si nasconderebbe Lealtà Azione? Ci spiace deludere i nostri detrattori ma la situazione è molto più cristallina e di pubblico dominio: Avalon è il nome della sede legnanese di Lealtà Azione che in città ha posto in essere attività di volontariato sociale e di divulgazione storica e culturale nei mesi scorsi (nella foto la presentazione del fumetto su Sergio Ramelli promossa da Lealtà Azione e Fratelli d’Italia) e che da sabato ufficializza la sua entrata a Legnano dopo due anni di attività alla luce sole”.

Leggi anche:  I giovani campioni di scacchi di Busto Garolfo

“Forse è la paura di aver perso il monopolio di cultura e promozione sociale…”

“Più che il caldo – conclude Lealtà Azione – forse è la paura di avere perso il monopolio della cultura e della promozione sociale per avere perso il contatto con le fasce più deboli e con gli studenti che spinge a fare certe fantasiose dichiarazioni”.

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE