“Bibbiano, il silenzio è complice”. E’ questo il testo di uno striscione apparso nella notte tra sabato 20 e domenica 21 luglio 2019 a Melzo sul punte pedonale lungo la Sp 13 proprio di fronte all’area dove si stra svolgendo la festa del Partito democratico.

Bibbiano

Il riferimento è ovviamente all’inchiesta sugli affidi illeciti di bambini. Si parla di circa sessanta casi. Lo striscione di Melzo non è l’unico caso. Sono numerosi quelli che sono stati affissi anche a Milano, Magenta, Legnano e Parabiago.

Rivendicazione

Tali azioni sono rivendicate dalla sigla Gn, ovvero Gioventù nazionale, il movimento giovanile di Fratelli d’Italia. “Abbiamo deciso di lanciare, nel nostro territorio, un messaggio forte e chiaro rivolto alla popolazione e sopratutto, agli esponenti locali del Partito Democratico – sostiene il presidente provinciale Marco Alfonzo, che ritiene anche che tale partito sia gravemente e direttamente implicato nell’inchiesta attraverso alcuni suoi esponenti – Noi di Gioventù Nazionale, ben sapendo che sarà la Magistratura a far luce su questi orrori, riteniamo comunque doveroso che gli esponenti Pd di rilievo si pronuncino a riguardo in maniera oggettiva e responsabile”.

Leggi anche:  E' morto il ciclista investito a Magenta

“Diffondere la conoscenza”

“Diffondere e informare sui fatti di Bibbiano non è un concetto politico o ideologico, ma un dovere etico nei confronti di tutte le famiglie e di tutti i bambini che si sono visti distruggere la propria vita per via d’interessi a oggi non ancora chiariti”, ha aggiunto.

TORNA ALLA HOME E LEGGI ALTRE NOTIZIE