Cane scuoiato, da tre a diciotto mesi la pena prevista dal codice penale.

Cane scuoiato, la reclusione per gli autori del reato

Secondo quanto riportato dal nostro codice penale per chi – per crudeltà o senza necessità – cagiona la morte di un animale, è prevista la reclusione da tre mesi a diciotto mesi. Questo ad esempio il caso del cane scuoiato e ucciso con un colpo d’arma da fuoco a Pogliano.

Punito anche il maltrattamento

Punito anche chi provoca una lesione ad un animale o lo sottopone a sevizie. O a comportamenti o a fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche. Per lui è prevista la reclusione da tre mesi a un anno o una multa da 3 a 15 mila euro. La stessa pena si applica a chiunque somministra agli animali sostanze stupefacenti o vietate o  li sottopone a trattamenti che procurano un danno alla salute degli stessi.