Pd: “Diminuiscono i servizi al Cantù”, appello al sindaco Nai

Ospedale: “Consulta ancora immobile, e intanto diminuiscono i servizi”

Un altro taglio ai servizi disponibili al Cantù: l’allarme è stato dato dal Pd abbiatense, che ha diffuso una nota stampa per mettere in evidenza un nuovo disagio per i cittadini del territorio: “Mentre si attende ormai da parecchi mesi che venga convocata per la prima volta la Consulta dell’Ospedale, apprendiamo che con decorrenza immediata il servizio ambulatoriale di pneumologia non si svolgerà più presso l’ospedale di Abbiategrasso, ma i pazienti dovranno recarsi all’ospedale di Magenta. La stessa cosa ci risulta stia accadendo per quanto riguarda il servizio ambulatoriale di riabilitazione” si legge nella nota stampa diffusa dal Pd abbiatense.

“L’ospedale si sta svuotando”

I cittadini che avevano prenotato prestazioni ambulatoriali ad Abbiategrasso dovranno organizzarsi diversamente, con i comprensibili disagi soprattutto per le persone anziane e maggiormente fragili. “Le informazioni su questa decisione- continua il Pd non sono circolate attraverso i canali   istituzionali dell’ASST Ovest Milanese, ma ci sono state comunicate direttamente dai pazienti coinvolti.  In seguito alla chiusura notturna del pronto soccorso, pare evidente l’intenzione delle autorità sanitarie territoriali di svuotare progressivamente l’ospedale di Abbiategrasso di servizi preziosi, facendo quindi sorgere dubbi sul modo in cui si stia dando valore al recente e cospicuo
investimento pubblico sull’ospedale di Abbiategrasso”.

Leggi anche:  Raccolta fondi per un parco inclusivo in città

Appello a Nai

“Chiediamo quindi al sindaco Nai – concludono i dem -, nella doppia veste di primo cittadino e di presidente della Consulta per l’Ospedale, di chiarire al più presto quali intenzioni abbia la sua amministrazione in merito alla volontà di portare al direttore generale dell’ASST Ovest Milanese, al direttore generale di ATS Città Metropolitana di Milano, e all’assessore Regionale alla Sanità, Giulio Gallera, le preoccupazioni dei cittadini abbiatensi per il destino dell’Ospedale di Abbiategrasso.
La scelta del sindaco di imporre in modo anomalo la propria presidenza per la Consulta Ospedale lasciava presupporre una volontà di essere particolarmente incisivo e determinato in difesa delle esigenze degli abbiatensi. Purtroppo i fatti stanno dimostrando che si trattava soltanto di una mossa per paralizzare i lavori della Consulta stessa e per fare in modo che non desse disturbo ai referenti regionali del sindaco.
Il Partito Democratico si farà promotore di iniziative rivolte alle altre forze politiche e alle associazioni di cittadini per sensibilizzare l’opinione pubblica e i responsabili istituzionali sulla necessità di proteggere e valorizzare un  patrimonio fondamentale della collettività”.