Emergenza sicurezza: ancora violenza sui treni. Due ferrovieri sono stati aggrediti da 20 ragazzi.

Emergenza sicurezza: due ferrovieri aggrediti

Nella notte tra venerdì 6 e sabato 7 aprile, il personale di Trenord ha subito la terza aggressione nell’arco di pochi giorni.Venti ragazzi infatti si sono scagliati contro due ferrovieri. E’ nata una violenta colluttazione con feriti. L’aggressione è avvenuta introno all’1.00 alla fermata di Novate Milanese sul convoglio 803 partito dalla stazione di Cadorna a mezzanotte e mezza e diretto a Saronno.

Ancora sconosciuta la causa della violenza

Non è ancora noto il motivo che ha scaturito tale violenza. Uno dei due ferrovieri era in servizio, mentre il collega stava tornado a casa. Il più grave ha una frattura al naso e una prognosi di trenta giorni, al secondo è stato prescritto l’uso del collare rigido e dovrebbe tornare in forma in una settimana. Quattro giovani del branco sono stati identificati e interrogati venerdì notte. Dopo l’aggressione il personale è stato sostituito così che il treno ha accumulato un’ora di ritardo.

Leggi anche:  Treni in ritardo per un danno alla linea elettrica sulla Saronno Seregno

Capotreno aggredita sul treno nella tratta Tirano-Milano

Risale solamente alla sera prima, giovedì 5 aprile, l’aggressione a danno diuna donna di 36 anni di Desio, la capotreno della tratta Tirano-Milano. Il treno 2581 in partenza da Tirano alle 19.08 è stato costretto a fermarsi nella stazione di Delebio.