Al Gran Premio presentata l’anteprima del simulatore di guida sicura senza conducente.

Il Gran Premio d’Italia è stato un successo. In pista con la vittoria della Ferrari di Charles Leclerc che ha disputato una gara praticamente perfetta. Per Monza che proprio oggi farà un primo bilancio di una macchina organizzativa che ha ben funzionato durante tutta la manifestazione.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SUL GRAN PREMIO VINTO DALLE “ROSSE”: 

Gran Premio di Monza: la vittoria è di Leclerc FOTOGALLERY

Trionfo Ferrari a Monza: Leclerc conquista il podio, la gioia dei tifosi

Gran Premio Monza: i preparativi tra parate e sessioni di stretching

L’arrivo dei piloti: l’autodromo si riempie di tifosi

Gran premio a Monza – La Ferrari in pole position

Gran Premio a Monza: oggi ultime prove poi qualifiche – FOTO LIVE

La manifestazione ha visto anche la presentazione, in Autodromo, dell’anteprima del simulatore di guida sicura senza conducente finanziato dalla Regione Lombardia. Si tratta del rendering di quello che sara’ il piu’ innovativo simulatore di auto a guida senza conducente.

A presentarlo il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, insieme al vicepresidente Fabrizio Sala. Presenti alla visita il ministro alle Politiche giovanili e Sport Vincenzo Spadafora, il presidente di Aci Italia Angelo Sticchi Damiani, il presidente di Sias Giuseppe Redaelli e il professore del Politecnico di Milano Giampiero Mastinu.

“Il simulatore – ha spiegato il presidente Fontana – finanziato da Regione Lombardia con 2 milioni di euro sara’ installato nel mese di gennaio presso il Politecnico di Milano e offrirà alle aziende dell’automotive la possibilità di dimostrare in ambiente sicuro e in modo concreto le potenzialità delle proprie innovazioni prima di averle realizzate”.

Consentirà inoltre di verificare l’interazione fra utenti della strada e infrastrutture, prima che queste ultime siano costruite, con studi sulla sicurezza della guida per disabili o anziani.

“Si tratta del simulatore di auto a guida autonoma più innovativo del mondo – ha detto il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala – L’automatizzazione della mobilita’ sta trasformando radicalmente il sistema dei trasporti, le abitudini e gli stili di vita delle persone, le necessita’ infrastrutturali e i tempi delle città. Si tratta di una rivoluzione tecnologica dai profondi impatti sociali ed economici in cui Regione Lombardia e’ in prima linea”.

Entro il 2035 le auto a guida autonoma saranno il 75%

Secondo alcune stime, entro il 2035 il 75% delle auto che circoleranno sulle nostre strade saranno a guida autonoma o assistita e i veicoli elettrici nel mondo saliranno da 3 a oltre 100 milioni.

“Stiamo lavorando affinché l’Autodromo diventi un luogo di sperimentazione per le nuove tecnologie di intelligenza artificiale e per testare le auto a guida autonoma” – ha aggiunto il vicepresidente – Non solo formula 1. Vogliamo avvicinare il grande pubblico anche ai sistemi più moderni di propulsione. Uno dei progetti – ha concluso Sala – riguarda la possibilità che Roborace, la nuova competizione mondiale della FIA con auto a guida autonoma e alimentati da motori elettrici, corra proprio nel nostro Autodromo”.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI SUL GRAN PREMIO VINTO DAL CAVALLINO: 

Leggi anche:  Inclusiva, partecipata, comunitaria: l’arte si può considerare uno strumento di un nuovo Welfare

Gran Premio di Monza: la vittoria è di Leclerc FOTOGALLERY

Trionfo Ferrari a Monza: Leclerc conquista il podio, la gioia dei tifosi

Gran Premio Monza: i preparativi tra parate e sessioni di stretching

L’arrivo dei piloti: l’autodromo si riempie di tifosi

Gran premio a Monza – La Ferrari in pole position

Gran Premio a Monza: oggi ultime prove poi qualifiche – FOTO LIVE