Don Davide Bertocchi; il parroco di San Vittore Olona lascerà la comunità per nuovi studi e attività nella periferia di Pozzuoli.

Don Davide Bertocchi, il saluto a S.Vittore

Era arrivato a San Vittore Olona e diventato parroco nel settembre 2014. Dal prossimo settembre lascerà la comunità sanvittorese per una nuova esperienza. Don Davide Bertocchi, originario di Nerviano, e molto amato in paese per le sue molteplici attività caritative che aveva promosso in paese, ha dato l’annuncio durante la santa messa di ieri, sabato 18 maggi 2019, in chiesa parrocchiale.

La nuova esperienza

“Dopo un periodo di discernimento – spiega don Davide -, ho chiesto all’Arcivescovo di dedicare un tempo per lo studio e l’approfondimento della Parola di Dio e per un’esperienza diversa da quella della Chiesa di Milano. E’ un discernimento nato dall’esigenza di dedicarmi in futuro alla predicazione e a nuove forme di evangelizzazione. L’Arcivescovo ha dato il suo consenso, per cui da settembre mi trasferirò nella Diocesi di Pozzuoli per esercitare il ministero in un quartiere periferico di Napoli e frequentare la Facoltà Biblica dei Gesuiti“.
Forte il legame con San Vittore Olona: “Sono molto dispiaciuto nel dover lasciare questa comunità – commenta il parroco -, dove ho vissuto cinque anni molto belli e preziosi, in particolare per il lavoro pastorale condiviso e ancor più per l‘amicizia con don Alain, don Giancarlo, il diacono Stefano, le suore e tutti i concittadini“.
Bertocchi saluterà i sanvittoresi a settembre: “Ho chiesto di poter dare questa comunicazione prima dell’estate – conclude il sacerdote – perchè ci fosse un tempo sufficiente per preparare questo cambiamento e per preparare l’annuncio del mio successore, che il Vicario Monsignor Luca Raimondi darà nel mese di giugno. Avremo così l’estate per un passaggio di consegne al nuovo parroco e dare continuità al lavoro svolto insieme in questi anni. Vi ringrazio per l’ascolto e vi chiedo una preghiera”.

Leggi anche:  Salmonella nel salame San Lorenzo di Cremona: lotto ritirato

TORNA ALL’HOMEPAGE DI SETTEGIORNI.IT PER LE ALTRE NOTIZIE