Indutex abbigliamento protettivo e sistemi di protezione è leader in un settore molto delicato. Se centinaia di medici nel mondo possono affrontare le emergenze infettive e le epidemie più terribili è anche grazie a Indutex, sede centrale a Corbetta e altri due siti dislocati all’estero, produce dalla A alla Zeta tute per la protezione in situazioni estreme.

Virus e allarmi chimici

Si pensi ai presìdi che devono essere indossati quando si entra nelle zone contaminate: l’immaginario collettivo ha immortalato la scena nel film “Virus letale” con Dustin Hoffman, e la realtà non è diversa dalla replica cinematografica. Per poter operare in Sierra Leone e in Nigeria, ad esempio, dove il mortale virus Ebola ha sterminato diecimila persone in meno di un anno, bisognava per forza proteggersi. Come? “Quando si ha a che fare con un virus che si trasmette anche solo toccandosi con la mano – spiega Paolo Rossin, direttore generale – non c’è altra alternativa se non chiudersi dentro vestiti a tenuta stagna. Quelli che produciamo noi”.

Ottime performance

E a giudicare dai risultati, Indutex sistemi di protezione e abbigliamento protettivo li produce anche piuttosto bene: “Durante un intervento di emergenza in Francia, quando si verificò una fuga di gas fenolo (letale per l’uomo, ndr) sono state usate 400 tute prodotte qui da noi e neanche una si è bucata o danneggiata. Questo è uno standard di qualità evidente, raggiunto grazie ai molteplici controlli che effettuiamo e alla grande attenzione che poniamo nei dettagli”.

Numeri da record

Indutex può vantare numeri non indifferenti: il 2017 si è chiuso con un fatturato pari a circa 20 milioni di euro in un’annata di mercato stabile, si è detto dei tre poli dislocati anche in Romania e Tunisia, per un totale di circa cinquecento persone coinvolte nella produzione tra dipendenti e indotto. Ma, ciononostante, la ditta rimane a conduzione familiare come nel lontano 1977 quando fu creata da Mario Rossin. Lo stesso fondatore, arzillo 81enne dalla verve coinvolgente, è al lavoro in ufficio come un giovane dirigente rampante: “Mio papà è una forza – continua Paolo -. Quello che ho imparato lo devo a lui, e questa azienda va avanti bene grazie esclusivamente ai nostri sforzi e alle nostre intuizioni”.

Importanti partnership

Indutex infatti vanta partnership e collaborazioni con le più importanti realtà di tutto il mondo. Da quel grande edificio in mezzo ai campi della periferia lombarda vengono ordinati prodotti di eccellenza che poi salvano vite ovunque. Dagli scenari di guerra (con i famigerati gas chimici) alla gestione di emergenze civili (tute dei Vigili del Fuoco, della Polizia Scientifica) fino alle operazioni umanitarie (Emergency, Croce Rossa)… In tutte queste fattispecie c’è un denominatore comune e sono gli indumenti protettivi di Indutex. Il motto dell’azienda è: “Di solito ce l’abbiamo, altrimenti lo creiamo”. Ed infatti è così.  Basti pensare che Indutex produce e commercializza ben 12.000 diversi oggetti e tipi di indumenti.

Leggi anche:  Gaggiano, l'appello Pro loco: “Non rubateci il Natale”

Contatti

Indutex Spa si trova a Corbetta (Mi) in via San Francesco 8. Tel. 02-97238711; indirizzo mail info@indutexspa.com ; sito Internet www.indutexspa.com