La storia del Bersagliere Orlandini raccontata in un libro. Lo scorso 15 marzo Casa Giacobbe ha fatto da cornice ad un evento promosso dall’Associazione Nazionale Bersaglieri, sezione “F.Magna” di Magenta: la presentazione del libro “Una Bugatti da guerra” di Chiara Orlandini.

Tanti ospiti

La testimonianza diretta di un reduce dell’Armir, attraverso le sue registrazioni e immagini dell’epoca raccolta e raccontata dalla sua autrice, nipote del protagonista,  alla presenza del Vice Presidente nazionale A.N.B. Daniele Carozzi, del Presidente A.N.B. provincia di Milano, Angelo Crivelli, del  Presidente della sez. “F.Magna”, Bers.Ten Mauro Mittino. In rappresentanza dell’Amministrazione comunale, presente  il vices indaco, Simone Gelli.

L’autrice ringrazia

“Voglio ringraziare sentitamente l’ANB Sez. “Fortunato Magna” di Magenta per la numerosa partecipazione alla mia presentazione e per la calorosa accoglienza – ha commentato l’autrice -. Un ringraziamento particolare al Presidente di Sez. Bers. Mauro Mittino e al vice Presidente Nazionale Bers. Daniele Carozzi, mio prezioso e fidato moderatore oltre che amico. Ringrazio anche l’Amministrazione per aver patrocinato l’evento”.

Leggi anche:  Cambio gomme: da oggi al 15 maggio bisogna togliere le invernali

La storia del Bersagliere Orlandini

Orlandini ha lasciato una  copia del  libro alla sezione, a ricordo del bell’evento.  Sarà possibile ripercorrere la storia del bersagliere Eto Orlandini, che a vent’anni si trova schierato sul fronte russo della seconda guerra mondiale. Quando parte con l’uniforme  ha il cuore diviso in due: metà è per la morosa e l’altra per il corridore automobilistico Tazio Nuvolari, sua grande passione chelo tiene in vita anche nei momenti più bui della guerra. Momenti tragici che Eto tiene per sè per quasi tutta la vita, finchè si concede, in  una lunghissima intervista registrata, alla nipote  rendendola unica testimone e depositaria di una storia che, oggi, è da leggere tutta d’un fiato.