Magenta assegna il suo nuovo San Martino d’oro. Il 21esimo San Martino d’oro è stato conferito lunedì 11 novembre nella splendida cornice della Basilica, a Renato Confalonieri e a Rodolfo Re. 

Magenta assegna il suo nuovo San Martino d’oro

La motivazione: “Agendo in fraterna unità hanno fatto germogliare il seme dell’amicizia in oltre 60 anni di scoutismo attivandosi in molte realtà associative e operando, l’uno nella salvaguardia dell’integrità di persone e cose come vigile del fuoco, l’altro alla raccolta e conservazione della memoria collettiva e del tessuto sociale”.

Esempi di magentinità

Un San Martino dunque all’insegna dell’amicizia, dello spirito di servizio, dell’educazione e formazione, due vite esemplari, due esempi di magentinità. Presenti il parroco don Giuseppe Marinoni, il sindaco Chiara Calati, il presidente della Pro loco Pieto Pierrettori, il consigliere regionale Luca Del Gobbo.  In platea tante autorità civili e militari. Splendida la colonna sonora l’orchestra Città di Magenta e la giovanile di totem, che ha cuato la direzione artistica del premio. Venerdì in edicola un approfondimento.

Leggi anche:  C'è una nuova serie televisiva e web che parla di volontariato

Leggi a chi andò l’anno scorso

San Martino d’oro a due giovani imprenditori