Magiche note nella chiesetta di San Rocco. Sabato 12, nella chiesettta magentina, primo evento in musica per raccogliere fondi con l’obiettivo di risistemarla e riportarla all’antico splendore. Ad introdurre il Coro civico, guest star della serata, l’organizzatrice Jessica Oldani.

Magiche note nella chiesetta di San Rocco

La negoziante ha ricordato come, appartenere al rione San Rocco significa portare avanti la tradizione dei propri nonni e onorare la chiesetta cui erano devoti. Un richiamo alle radici, ma anche al futuro, visto che l’edificio religioso ospita più confessioni, in un’ottica ecumenica.  I 130 posti predisposti non sono bastati a contenere il pubblico: “Una serata di musica e magia – hacommentato soddisfatta Oldani -. E’ stato un spettacolo  di arte, musica e comunità”. La cornice che ospitava questo primo evento ( il prossimo è sabato 16 novembre alle 21) è stato il piccolo santuario dedicato a s Rocco e san Sebastiano, tra affreschi e la spiritualità, la musica sublime è stata regalata da Coro civico di Magenta, “con voci angeliche che hanno fatto vibrare l’anima”, dal maestro e soprano Tatiana Borodai, dalla violinista  Fancesca Ripoldi violinista e da  Andrea Tamburelli, organista, che ha fatto “ cantare” l’organo Prestinari. “Il pubblico , rapito e silenzioso che ha ascoltato fino alla fine tutto il concerto per poi sciogliersi in un fragoroso e lunghissimo applauso durato vari minuti”, racconta l’organizzatrice.

Leggi anche:  Magenta, ecco come si lavora al Natale sicuro

Chiesa gremita e tanti ospiti

“Ringrazio di cuore la giunta comunale che ha partecipato alla serata:  il sindaco Chiara Calati,  il vicesindaco Simone Gelli,  l’assessore Luca Aloi, il presidente del consiglio comunale Fabrizio Ispano. Grazie alla partecipazione di Simone Ganzebi segretario della Confcommercio. Presenti  il parroco don Giuseppe e il coadiutore don Emiliano, ma  anche padre Giovanni (Chiesa  ortodossa).

SCOPRITE GLI ALTRI EVENTI IN SAN ROCCO