Minacce al sindaco di Castano Primo, Giuseppe Pignatiello: tanti i messaggi di solidarietà giunti in queste ore.

Minacce al sindaco Pignatiello: i messaggi di vicinanza dai sindaci

Tanti i messaggi di solidarietà e vicinanza giunti al primo cittadino di Castano Primo, Giuseppe Pignatiello, dopo il messaggio di intimidazione trovato davanti a casa sua. Frasi di stima sul Facebook arrivano da più parti politiche e da tante realtà anche associative del territorio. Stiamo parlando dei sindaci dell’Altomilanese, Legnanese e Magentino, come Roberto Colombo (Canegrate), Sara Bettinelli (Inveruno), Susanna Biondi (Busto Garolfo). Ma anche dal primo cittadio di Corbetta, Marco Ballarini e dal capogruppo di maggioranza di San Vittore Olona, Alberto Vittorio Fedeli.

La parola alle forze politiche

Frasi di stima giungono anche dalle opposizioni di Castano Primo. Fulvio Griffanti (Castanesi Indipendenti), infatti, scrive: “Quello che ti è capitato non ha niente da vedere con la politica, almeno quella che intendo io. L’episodio che ti ha offeso, ha offeso anche me. Io, a nome del gruppo che rappresento, esprimo tutta la mia solidarietà alla tua famiglia, a te come sindaco e a te come uomo. Ricordati sempre però che chi ha fatto quel gesto è solo pattume, passa oltre e non farti assalire dallo sconforto, il pattume non deve aver raggiunto il suo scopo. Siamo ancora in tanti, per fortuna, che sanno cosa vuol dire il rispetto dell’altro e il rispetto delle sue idee anche se, a volte, non coincidono”. A lui si aggiunge anche il Movimento 5 Stelle di Turbigo, come anche il gruppo Turbigo da Vivere. Anche CasaPound esprime la condanna nei confronti degli autori del gesto.

Leggi anche:  Difesa personale femminile a Castano, è boom di iscrizioni

Vicinanza pure dal mondo associativo

Messaggi di solidarietà giungono anche dai singoli cittadini e dalle associazioni che lavorano sul territorio. Tra queste le sezioni dell’Anpi del territorio dell’Altomilanese: “Caro Sindaco, quando si colpisce in modo cosi vile un Sindaco si colpisce un paese intero. E quindi il paese intero deve levare alta la voce contro questi vigliacchi. Non sappiamo, e forse non sapremo mai, chi sono questi poveri incivili, ma sappiamo che sono ai margini della società civile e dovremo stare bene attenti che li rimangano perché quello è il loro posto. Stai tranquillo e continua nella tua opera di amministratore onesto. I cittadini, non solo di Castano, sono con te”.