Non solo farmadrive: inaugurato il centro per la salute e il benessere di Corbetta. Un vero e proprio polosanitario , il cui nastro è stato tagliato sabato 21 settembre nel corso di una cerimonia in via della Libertà.

Il farmadrive

Tantissime le autorità presenti, ma anche i cittadini che hanno voluto assistere al momento istituzionale in cui il sindaco Marco Ballarini, con tutta la sua Amministrazione, ha coronato il progetto che affonda le radici a quattro anni fa, e che deve il suo sviluppo “ai risultati non solo economici della prima farmacia comunale e all’impegno del suo staff”. La novità si chiama farmadrive, sperimentato subito dal primo cittadino e dall’assessore regionale Giulio Gallera  nei panni di clienti. Senza scendere dall’auto, infatti, si può acquistare il farmaco desiderato.

Il plauso di Gallera

Uno sguardo al futuro, come ha evidenziato lo stesso Gallera che ha sottolineato “l’essere un passo avanti” del sindaco di Corbetta nell’offerta di servizi sanitari. Il primo Comune ad avere uno sportello di scelta e revoca, la prima città ad avere un farmadrive in Italia, la prima realtà, in zona, ad offrire una farmacia h 24. Ancora per un po’ il servizio 24 ore resta attivo in via Villoresi, poi passerà il testimone alla nuova farmacia, rinnovata nello staff e nell’organizzazione. Gallera ha voluto evidenziare il ruolo di farmacia dei servizi, luogo fisico e di vicinanza alla città. Ci sarà un corner Alzheimer, come ha ricordato la presidentessa del cda Raffaella  Mastaglia, che ha coordinato il percorso che ha portato alla nascita della seconda farmacia comunale.

Leggi anche:  Giovane rapace ferito recuperato dall’Enpa: ora è al CRAS di Vanzago

Non solo farmadrive: inaugurato il centro per la salute

Sul palco anche un emozionato Ballarini, che ha ringraziato chi ha messo la sua impronta in questo successo, ma anche al coro e alla banda che hanno fatto da cornice all’evento. “Orgoglio ed emozione” le parole chiave, che hanno meritato l’appaluso del pubblico. Un lavoro di squadra che ha portato al traguardo, atti politici oltre che operativi, la volontà di creare un polo sanitario. Ringraziamenti al vecchio cda (presenti Francesca Caimi e Greta Morlacchi) che ha dato il vita alla società che gestisce la farmacia, ma anche ai nuovi partner : il Centro pilates, il centro forma e il poliambulatorio del dottor Vezzola. Cura del benessere, riabilitazione in tutte le sue forme (a breve pronta anche la piscina, unica in zona), chirurgia ambulatoriale, prelievi e specialisti. Per ora servizi privati, farmacia a parte, ma è già stato richiesto l’accreditamento in Regione.

La dedica a Cislaghi

Cè poi la nota sentimentale,  che dà il suo tributo anche alla tradizione della città. La farmacia è stata dedicata all’ex medico condotto Angelo Cislaghi, con due ricordi preziosi di Gepi Baroni e Luciana Cislaghi. Il “dutur”, come veniva chiamato da tutti, che assisteva dalla tenera età alla vecchiaia. E la cui memoria, oggi, rivive nella farmacia del futuro.