Perdono, c’erano anche i cavalieri dell’Unci alla festa con Delpini. I Cavalieri della Repubblica Sezione Provinciale Unci Milano in prima fila alle celebrazioni del 25 Aprile e del Perdono, che hanno visto arriare a Corbetta anche l’Arcivescovo milanese.

Perdono, c’erano anche i cavalieri dell’Unci alla festa con Delpini

Accolta dal Sindaco (e cavaliere) Marco Ballarini (socio della sezione milanese ) la delegazione del Direttivo Unci Milano, guidata dal Presidente Cav. Lucio Tabini ha partecipato alle cerimonie. Presenti  il Cav. Angelo Mocchetti (Responsabile settore cultura), il Comm. Natale Casati (Segretario di Sezione),  Tina Mastropietro (Responsabile Donne Sezione ) con altri soci accompagnatori e simpatizzanticome Claudia Merlini, Gloria Prandoni,  Giuseppe Sormani, Maurizio Gennaro. I Cavalieri della Repubblica, come accennato a Monsignor Delpini, organizzano e devolvono ogni anno attraverso il “Premio Bontà” riconoscimenti alle varie iniziative di volontariato che meglio realizzano lo spirito di servizio verso i meno fortunati della comunità. La cerimonia si svolge nel mese di ottobre (quest’anno la 13esima edizione è fissata per domenica 27 ottobre ) , ospite ormai da qualche anno al Collegium Rhaudense dei Padri Oblati in Rho.

Una giornata densa di emozioni

“Particolarmente toccante è stata la celebrazione della Santa Messa da parte dell’Arcivescovo di Milano Mario Delpini che ha visto la partecipazione di un gran numero di persone: chiesa stracolma e applausi  lungo il percorso cittadino. Nel breve ma significativo incontro nel cortile del Municipio di Corbetta , l’Arcivescovo di Milano ha manifestato parole di apprezzamento per la nostra attività filantropica e umanitaria, spronandoci in questo percorso di solidarietà che è il buon seme per una buona società civile di cui i Cavalieri sono testimoni attivi”, spiegano dall’associazione. Poi visita al  Museo del Santuario Arcivescovile della Beata Vergine dei Miracoli, alla mostra dell’Associazione Le Matite Colorate  “ Innanz e indrèe …caross, carèt, barchètt e…. come si spostavano merci e persone in quel tempo”.  Quindi le premiazioni in tensostruttura: il Sindaco ha voluto al suo fianco sul palco anche il Presidente Unci Cav. Lucio Tabini per la consegna delle benemerenze. Il Cav. Tabini ha colto l’occasione anche per ringraziare il primo cittadino e il suo staff sottolinenando l’eccellenza organizzativa e la bella partecipazione di tutta la cittadinanza corbettese. Un ricco pranzo conviviale ha concluso una giornata impegnativa ma ammantata di cordialità,
rispetto, serenità,e armonia che ha permesso di cementare nuove amicizie e di dare un grande significato alla Festa del Perdono.