Il corpo di Polizia Locale di Legnano è tra i primi in Italia ad essersi dotato delle nuovissime Yamaha Tracer 900 Abs Police.

Polizia Locale Legnano, rinnovato il parco moto

Così è Legnano il quarto comune, dopo Torino, Palermo e Ravenna, ad aver aderito al progetto “Yamaha for Police”, acquistando due nuovissime Yamaha Tracer 900 Abs Police. Le due motociclette, allestite e consegnate al corpo di Polizia Locale dalla Yamaha Motortimes di Saronno, sono in strada dal mese di settembre. Con queste sono state sostituite due obsolete Suzuki VStrom del 2004.  Dunque ad oggi il parco motociclette della Polizia Locale legnanese è formato da quattro mezzi. Oltre le ultime due Yamaha arrivate, sono presenti 2 VStrom Suzuki del 2007.

Il progetto Yamaha for Police

La Yamaha Tracer 900 Abs Police, è stata realizzata per il progetto “Yamaha for Police”, ideato dalla casa dei Tre Diapason appositamente per i corpi di polizia di tutto il mondo.  Il progetto, presentato dalla casa di Iwata nel 2015 a Riccione durante “Le giornate della Polizia locale”, prevede la totale customizzazione delle motociclette da parte della casa madre. In precedenza questo non accadeva, per tanto ogni singolo corpo di Polizia acquistava un modello di motocicletta che faceva allestire dai concessionari locali, in base alle specifiche esigenze

Le caratteristiche delle moto

Ma quali peculiarità hanno queste motociclette studiate appositamente per le attività di polizia?  Lo spiega Daniele Ruggeri, comandante della Polizia Locale di Legnano:

«Intanto si tratta del primo caso in assoluto in cui una casa produttrice allestisce completamente i mezzi appositamente per attività di polizia. In particolare, le moto sono dotate di estintore, di protezione per le gambe dell’operatore, di una sirena particolare, con decibel supplementari, di un lampeggiante con luci led molto performante. Il parabrezza è maggiorato e, non ultimo, le motociclette sono monoposto, caratteristica che ha permesso alla casa produttrice di creare maggiore spazio per vani portaoggetti utili alle attività degli agenti. Infine, e si tratta del fattore più importante, la casa madre garantisce la totalità della motocicletta per cinque anni: qualsiasi guasto o problema, per i prossimi cinque anni, è coperto da garanzia completa».

Obiettivo raggiunto per l’Amministrazione

L’Assessore alla Sicurezza, Maira Cacucci ha commentato:

«Abbiamo raggiunto un ulteriore obiettivo di questa Amministrazione ovvero rendere più efficiente il servizio motomontato. Ora disponiamo di quattro mezzi, due dei quali progettati sulla base delle esigenze delle forze dell’ordine, con un contingente di motociclisti che può garantire il servizio in due turni, mattutino e pomeridiano».

LEGGI ANCHE:  Bando di Regione Lombardia: Legnano riceve 40mila euro