Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, incontrerà il ministro Toninelli e i vertici di Trenitalia, Rfi e Trenord. Lo ha annunciato lo stesso governatore a margine di un convegno.

Presidio al Pirellone, Fontana: “Martedì ne discuteremo in aula”

Giovedì 8 novembre è stato presentato in Commissione consigliare, dall’amministratore delegato di TrenordMarco Piuri, un piano d’emergenza. Fontana a riguardo ha detto “Martedì ne discuteremo in Aula e dopo faremo le valutazioni anche per rispetto del Consiglio regionale”. Ha continuato poi sul tema dei presunti tagli di alcune corse dove ha precisato che “gli autobus saranno utilizzati solo per corse che hanno meno di 50 passeggeri e in orari di non particolare utilizzo. Soprattutto non andremo ad incidere sulle tratte dei pendolari”. Infine ha concluso dicendo  “Diciamo le cose come stanno altrimenti è ovvio che sulla gente ha un impatto negativo. La situazione, purtroppo, è quella che è e i treni non si comprano al supermercato”.

Il comitato pendolari Gallarate Milano

Stefano Marchionna questa mattina, martedì 13 novembre, ha postato sul gruppo Facebook Comitato pendolari Gallarate – Milano:

“I pendolari sono più forti di Trenord. Se ci dovessimo fermare alla storia triste di tutti i giorni l’avrebbero sempre vinta loro. Metterci tempo, passione ma soprattutto la faccia sempre. Al di là del colore politico. Qui è una battaglia per il nostro futuro e quello di questa Regione contro l’assenza di visione e capacità politica. #nonUNtrenoDImeno insieme con Lisa Tamaro”.

Comitato pendolari Gallarate Milano