Da oggi, mercoledì 12 giugno, è in vigore il “progetto missing”, un nuovo protocollo per la ricerca delle persone scomparse e l’aiuto alle loro famiglie.

Progetto missing a Saronno

I soggetti coinvolti nel nuovo protocollo attualmente sono il Gruppo comunale di Protezione Civile di Saronno e il 132° Nucleo di Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Carabinieri, realtà che operano sul territorio locale e i comitati territoriali dell’associazione ‘Penelope’. Il progetto si attiva qualora l’associazione dovesse essere contattata direttamente dai familiari o da altre associazioni. In qualsiasi caso vanno sempre informate le autorità locali e invitati i familiari a sporgere denuncia di scomparsa. In virtù di tale protocollo i Volontari della Protezione Civile di Saronno interverranno tempestivamente a supporto dei familiari tramite volantinaggio, affissione di fotografie in luoghi pubblici, stazioni ferroviarie, parchi, centri commerciali e altri potenziali luoghi utili alla ricerca dello scomparso. La finalità dell’iniziativa è quella di evitare lunghe attese, da parte dei familiari, prima dell’intervento delle Forze dell’Ordine e avere notizie e informazioni utili sulla persona scomparsa, guadagnando così ore di tempo preziose nella speranza che la stessa possa essere ritrovata. Non si tratta di una duplicazione di competenze ma di un supporto in attesa dell’intervento ufficiale delle Forze dell’Ordine.

Le parole del vice sindaco Vanzulli

“Ritengo che la rete intesa come collaborazione tra uffici, Enti o Associazioni di volontariato, sia una delle carte vincenti che fa la differenza per ottenere un risultato ottimale. Sono particolarmente contenta del Progetto Missing che vede in prima linea la nostra Protezione Civile che, come sempre, offre degli interventi incentrati sulla professionalità e sulla spiccata umanità. Un grazie anche al Capitano Laghezza che supporta sempre le iniziative meritorie e di collaborazione proficua. Un ringraziamento anche al 132° Nucleo di Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Carabinieri che sarà in campo con la nostra Protezione Civile. Quando scompare una persona, e l’Associazione Penelope ci fornisce costantemente dati inquietanti, credo che la famiglia abbia un notevole giovamento nel non sentirsi sola o peggio abbandonata in un momento così delicato dove deve far fronte ad un evento imprevisto e drammatico. Avere persone professionalmente preparate e ‘di cuore’ al loro fianco come primo intervento, ritengo sia fondamentale. Un grazie a tutti i Volontari ed Carabinieri per l’opera che svolgono sul territorio”.

Lo dichiara il vice sindaco e assessore al Bilancio del Comune di Saronno, Pierangela Vanzulli.

Leggi anche:  Ordigno bellico A4: l'Autostrada chiude per 8 ore per il disinnesco

Il commento di Aldo Terrieri

“Grazie, anzi quattro volte grazie, per questo bellissimo accordo che è stato stipulato; il primo all’Associazione Penelope che ci ha fatto questa proposta motivandoci fortemente; il secondo va a tutti i volontari del mio gruppo che sin da subito si sono dimostrati disponibili; il terzo all’Amministrazione Comunale che anche in questa occasione ci ha supportato accogliendo favorevolmente questo progetto e il quarto ai colleghi della Protezione Civile ANC che condivideranno con noi questa attività”.

E’ il commento del Coordinatore del Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile, Aldo Terrieri.

Soddisfazione espressa anche dal Presidente del 132° Nucleo Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Carabinieri, Giovanni Salafia.