Rho-Monza: i lavori restano bloccati. La spiacevole notizia diffusa ieri sera dal Movimento 5 Stelle.

Rho-Monza: tutto fermo

Una settimana fa il Movimento 5 Stelle fece  richiesta a Regione Lombardia di conoscere date e scadenze relative al completamento dei lavori sulla superstrada Rho-Monza. Ieri la risposta “che non piacerà  – ha sottolineato il consigliere regionale M5S Massimo De Rosa –  a quei comuni del Nord Milano, Cormano  e Bollate in primis, soffocati dal traffico. Tutto resta fermo, bloccato in attesa che il Tribunale di Milano si esprima in merito alla richiesta  di affitto di ramo d’azienda, presentata lo scorso 2 novembre da Grandi Lavori Fincosit, la società alla quale era stata affidata la realizzazione dell’opera e che invece ha presentato, lo scorso giugno, domanda di concordato presso il Tribunale di Roma”.

“I fondati timori del 2014 ora sono realtà”

“Purtroppo la situazione non ci sorprende – ha continuato De Rosa –  era nota a noi così come suppongo fosse nota a coloro i quali avrebbero avuto il compito di controllare. Nel 2014 il Movimento Cinque Stelle aveva presentato un articolato dossier a Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità Nazionale Anti Corruzione, relativo alle procedure per l’affidamento e la realizzazione dell’infrastruttura autostradale Rho-Monza”.

Leggi anche:  Bando rimozione amianto: Pogliano sceglie l'ambiente

Sempre nel 2014 lo stesso De Rosa dichiarava: “Esprimiamo la nostra crescente preoccupazione per l’estensione del sistema degli appalti gestito attraverso la corruzione. Questo sistema attraversa regioni diverse e si concentra sugli appalti delle grandi opere. Per questo motivo, alla luce dell’inchiesta che coinvolge la Grandi Lavori Fincosit, chiediamo la sospensione dei lavori e un‘intensificazione dei controlli sulla regolarità degli appalti che coinvolgono i lavori per la Rho-Monza”.

Purtroppo a fare le spese di tutto questo sono sempre i cittadini, in primis i pendolari che quotidianamente devono utilizzare la Rho-Monza.