Sante Zennaro, nel 62esimo anniversario della sua morte, viene ricordato dal consigliere regionale della Lega Simone Giudici: “Zennaro esempio valido oggi più che mai”.

Sante Zennaro, figura importante ed eroe

Il consigliere regionale della Lega Simone Giudici, con queste parole, ricorda la figura di Sante Zennaro, morto alla giovane età di 22 anni, per salvare un 94 bambini e 4 maestre.

“Il 10 ottobre del 1956 questo giovane operaio non esitò ad entrare nella scuola elementare di Terrazzano, dove due malviventi tenevano in ostaggio 94 bambini e 4 maestre. Il gesto fu eroico e consentì di disarmare i criminali senza spargimento di sangue; a pagarne il prezzo però fu l’allora ventiduenne Zannaro, che restò ucciso da un colpo di pistola esploso accidentalmente da uno degli agenti arrivati in seguito. Si tratta di un evento accaduto oltre sessant’anni fa, ma il suo fortissimo valore civile rappresenta una lezione valida oggi più che mai: si commemorano gli eroi non solo per dovere, ma perché certe azioni siano da esempio. In un tempo dove l’individualismo parrebbe aver preso il sopravvento c’è la necessita di ricordare coloro che si sono sacrificati per gli altri, come Sante Zennaro, che ha consentito a un centinaio di bambini, oggi adulti  di vivere un’esistenza serena e di avere un futuro.”