“Assicuriamo la sicurezza di tutti, rispettando le nuove norme dettate da Prefettura e Ministero degli Interni”. così l’assessore alla Sicurezza Simone Gelli spiega le nuove regole che disciplineranno l’evento clou del 3 giugno: la Battaglia di Magenta. 

Regole per la Battaglia

Nuove regole di sicurezza in vista della rievocazione. Qualcuno si lamenta  e Gelli precisa: “Posso assicurare che tutte le nuove limitazioni sono il frutto non certo di voler limitare le libertà personali o di stampa bensì la volontà di evitare qualsivoglia genere di problematicità o criticità, in ossequio alle nuove normative in materia di sicurezza, introdotte anche nel nostro Paese, dopo i fatti che hanno coinvolto l’intera Europa e non solo e di cui tutti siamo al corrente”

Un lungo lavoro

 Infatti, il lavoro che è stato sviluppato in questi mesi preparatori al grande evento, hanno fatto sì che si verificasse ogni minimo particolare nel settore sicurezza.
In particolare, per l’edizione della battaglia di domenica, Polizia Locale e Carabinieri, saranno impegnati nel controllo sistematico di tutta l’area interessata dalla rievocazione storica; ogni varco sarà presidiato da pattuglie ed il passaggio ai veicoli interdetto per mezzo di mezzi dissuasori quali panettoni o fioriere.
L’ingresso alla zona della rievocazione sarà interdetta a veicoli o motocicli che non siano espressamente autorizzati, se non per ragioni di servizio o di primo soccorso.Inoltre, i Carabinieri e la Polizia Locale saranno presenti durante tutta la giornata per garantire, l’ordine pubblico, la viabilità e la sicurezza di tutti noi.

Niente alcool

Domenica, dalle 14 alle  18, per gli esercizi commerciali quali bar, attività di somministrazione di generi alimentari ed artigianali, ricompresi nelle vie Pusterla, Mazzini, Pretorio, Parmigiani, Garibaldi nel tratto compreso tra Santa Crescenzia e Piazza Liberazione nonché Via Roma, nel tratto compreso tra Via San Martino e Via Quattro Giugno e in Via IV Giugno, nel tratto compreso tra via Roma e Via Mazenta, sarà vietata la vendita e la distribuzione di super alcolici; sarà vietata inoltre la vendita per asporto di bevande in recipienti in vetro e lattine. 

Limitazioni anche per i giornalisti


Per quanto riguarda giornalisti e stampa, l’Amministrazione Comunale ha predisposto in Piazza Liberazione una apposita area, fuori dal perimetro della rievocazione, per poter seguire le fasi della battaglia e più in generale della manifestazione. “Voglio ringraziare infine per il grande sforzo profuso per garantire che la manifestazione si svolga nella più totale sicurezza, il Comando della Polizia Locale di Magenta, i Militari della nostra Stazione dei Carabinieri, La Protezione Civile di Magenta, i Vigili del Fuoco, Areu, la Croce Bianca Magenta, l’Associazione Nazionale Polizia di Stato e tutti i volontari che assicureranno assistenza all’interno ed all’esterno di Piazza Liberazione”, chiosa Gelli.