Sanità Lombardia, il Presidente Emanuele Monti (Lega): “Proporrò una Risoluzione per impiegare gli specializzandi in Avis”

Specializzandi di medicina in Avis: ecco la proposta

Emanuele Monti (Lega), Presidente della III Commissione Sanità e Politiche Sociali di Regione Lombardia, dopo l’audizione che si è svolta oggi, mercoledì 20 febbraio 2019, durante la seduta di Commissione con i referenti dell’Avis Regionale Lombardia.

“Porterò una proposta di Risoluzione per consentire agli specializzandi di Medicina di prestare attività presso le sedi dell’Avis, così da dare un sostegno all’associazione che fornisce un contributo fondamentale nella raccolta del sangue. L’Avis è una realtà fondamentale per la raccolta del sangue, con numeri di enorme rilevanza – spiega Monti – in Lombardia, regione dove nel 1926 l’associazione mosse i primi passi, conta oggi ben 270.357 soci su oltre un milione e 300mila soci a livello nazionale, che ogni anno contribuiscono, questi ultimi, alla raccolta di oltre 2 milioni di unità di sangue e suoi derivati. Attraverso questa Risoluzione, che porterò in Commissione – conclude il Presidente leghista – come Regione daremo un sostegno maggiore alla raccolta del sangue, coinvolgendo gli specializzandi, che porteranno un valore aggiunto all’opera che Avis Lombardia porta avanti con dedizione da decenni”.

I numeri dei soci Avis per provincia

Bergamo    37.409
Brescia        36.555
Como        15.979
Cremona    17.207
Lecco        16.010
Lodi        7.807
Mantova    18.616
Milano        52.236
Monza e Brianza 24.272
Pavia        11.400
Sondrio        8.091
Varese        24.775
Totale Lombardia 270.357