Teatri aperti torna a Corbetta: una ricca stagione per tutti i gusti firmata dal Mosaiko in sala polifunzionale.  L’orgoglio è tutto del sindaco Marco Ballarini nell’aver portato, ormai un anno fa, il teatro in città, lasciando spazio alle competenze di chi sa fare teatro nella scelta della programmazione.  I contenuti e l’impegno sono, infatti,  di Francesca Magistroni, numero uno dell’associazione, che con Alessandro Stellacci, firma la seconda edizione di Teatri aperti, con tante novità.

Teatri aperti torna a Corbetta: tutta la stagione

La stagione apre infatti con gli “Special days”, ossia occasioni speciali in cui si creano spettacoli a tema. Il 12 ottobre alle 21, Italian beauty con Leonardo Manera per il gran finale della festa delle vetrine, già sold out.  Il 27 ottobre, alle 16, Mostrami i mostri, per bambini, in occasione di Halloween (5 euro). Il 16 novembre, aTeatri aperti torna a Corbetta: una ricca stagione per tutti i gusti firmata dal Mosaiko in sala polifunzionale.  lle 21, #500leonardo, una gioconda pop nell’ambito dell’anno leonardesco, progetto che, come ha spiegato l’assessore Giuliano Gubert, coinvolge tutto il territorio. Il 22 dicembre, bimbi a raccolta per Il Canto di Natale, alle 16 (5 euro).

Leggi anche:  Sopralluogo nelle ville confiscate alla mafia VIDEOREPORTAGE

Riflettere.. divertensosi

Nel 2020, si volta pagina con gli Appunti di viaggio. Un percorso che il Mosaiko vuol fare col pubblico, per divertire, far riflettere, dialogare. “Il bello di teatri aperti è che ci permette di affrontare anche temi delicati, magari con l’ironia e il sorriso”, ricorda Francesca Magistroni. Le fa eco il vicesindaco Linda Giovannini, che evidenzia come, grazie al teatro, si siano discusse tematiche di attualità, come la violenza di genere, il bullismo, etc.  Una stagione teatrale alternativa a quelle tradizionali, che ha anche il merito di puntare su compagnie giovani, talenti locali, strizzando l’occhio a nomi di richiamo. Venerdì 17 gennaio alle 21 “Eva, diario di una costola”, sabato 8 febbraio “Il demone della velocità, Gilles Villeneuve”, domencia 23 alle 16 teatro per bimbi con “Allegria pinocchio”, sabato 21 marzo alle 21 “Kohlhaas, con Marco Baliani, sabato 9 maggio “Sogno d’autunno”. Con numerosi spettacoli l’associazione punta a inserirsi in concorsi e circuiti di pregio. Una realtà tutta corbettese, insomma, che ha saputo crescere ed affermarsi, restituendo alla città la cultura teatrale in maniera continuativa.