Via Roma: il Tar ha accolto la domanda cautelare di sospensiva presentata dal comitato “Salva via Roma” e da alcuni cittadini di Saronno relativa alla delibera dell’Amministrazione comunale, che ha previsto nel progetto di riqualificazione della via l’abbattimento di 60 bagolari. Si discuterà ancora del ricorso il prossimo 20 novembre e fino ad allora il Comune non potrà procedere con i lavori.

Via Roma: il commento soddisfatto di “Saronno Ambiente”

“Il Tar ha dato ragione ai cittadini che hanno chiesto un parere “super partes” sulla questione di via Roma. Questo giudizio è importante per due ragioni: 1) Gli alberi sono un bene comune, come l’acqua, l’aria e il suolo, da amministrare con oculatezza, in vista del bene di tutti. 2) Ci sono delle regole, e a quelle regole tutti, amministrazioni comunali in testa, devono attenersi. Grazie a tutti quelli che sin dall’inizio di questa vicenda hanno sostenuto che abbattere 60 alberi per 10 cm di pista ciclabile fosse un “delitto ecologico e culturale”! p.s. – i marciapiedi si possono rifare, e chiediamo ancora una volta di rifarli, senza abbattere 60 alberi”.

Leggi anche: Caso via Roma: le parole del Comitato