La società Serravalle ha risposto ai Cinque Stelle sulla vicenda della Rho-Monza

La risposta di Milano Serravalle

Milano Serravalle ha risposto alla richiesta del Consigliere regionale Massimo De Rosa del M5S Lombardia sulla Rho-Monza. De Rosa chiedeva anche chiarimenti sulle tempistiche di consegna “anche con interventi provvisori” per la riapertura al transito di alcune tratte “per alleggerire il traffico nella zona di Bollate e Paderno Dugnano”. Milano Serravalle scrive: “la soluzione temporanea che è stata individuata, approvata dai diversi soggetti nel corso della riunione dell’11 aprile, prevede la connessione della cosidetta ‘complanare B’ alla viabilità locale attraverso due raccordi”. Al momento però i lavori sono fermi a causa “della procedura di concordato preventivo”.

Il commento del consigliere dei Cinque Stelle De Rosa

La Società è comunque intervenuta “rendendosi disponibile alla liquidazione diretta degli importi” e “a breve i lavori potrebbero cominciare”. Massimo De Rosa, consigliere regionale del M5S Lombardia, commenta:  “Finalmente arrivano novità positive sulla Rho-Monza. I cantieri fermi sono una beffa per il territorio e per i cittadini. Ribadiamo la richiesta che i cantieri siano sbloccati il prima possibile. Rho-Monza non può diventare l’ennesima cattedrale nel deserto della Lombardia. Il M5S Lombardia inoltre fa proprio l’appello dei Comitati locali che hanno inviato una lettera al Ministro Costa per chiedere se si dovesse andare verso una nuova gara di appalto per i lavori residui, di accelerare i tempi di approvazione delle varianti e inserirle nel nuovo eventuale bando di gara. Sono anni che i comitati lavorano per mitigare l’impatto di questa autostrada, che rappresenta una ferita per il territorio. La loro voce va ascoltata anche perchè chiedono di contrastare  inquinamento, rumore e la bruttura dell’infrastruttura che doveva essere pronta per Expo”.