Articolo aggiornato.

 

Altri lavoratori a rischio licenziamento nell’azienda Sittam, anche se l’allarme si ridimensiona dopo la nota della società a correggere i dati resi pubblici nel pomeriggio.

Altri lavoratori a rischio licenziamento a Cornaredo

 

Non 169, ma circa venti e non oltre. La correzione arriva direttamente dalla società.

A segnalare la problematica la consigliera regionale  Silvia Scurati (Lega). che evidenzia la crisi aziendale della Sittam, società di spedizioni con sede a Cornaredo in via Monzoro, che ha aperto il 23 settembre una procedura di licenziamento collettivo per 20 addetti amministrativi/contabili, su un totale di 38 amministrativi e 169 addetti complessivi a Cornaredo, 169 impiegati. «Visto il mancato accordo tra azienda e sindacati Regione Lombardia – scrive Scurati – con i suoi organi competenti convocherà le parti per scongiurare i licenziamenti accedendo eventualmente agli ammortizzatori sociali». Una situazione grave che si aggiunge alla problematica della Cnh di Pregnana, con 300 persone coinvolte.  «A queste situazioni si aggiungono i lavoratori di grandi aziende coinvolti nella crisi occupazionale che ha investito, negli ultimi mesi, soprattutto il settore del commercio e, in particolare, della grande distribuzione – spiega Scurati». «In Lombardia continuano a esplodere i focolai di una crisi che pensavamo tutti di aver messo alle spalle ma che invece, rischia di riproporsi con un livello di aggressività inedito, che si ritaglia su una congiuntura internazionale aggravata – secondo la consigliera regionale in quota Lega – dalla clamorosa miopia del Governo nelle scelte strategiche e nelle politiche industriali, Governo a cui interessa solo fare cassa con nuove Tasse a carico di imprese e lavoratori e non mostra alcun interesse nel far ripartire l’economia».

Leggi anche:  Motociclista grave dopo incidente su viale Toselli
Fumo e scintille sul treno a Legnano
silvia scurati

LEGGI ANCHE: Cnh assume 10 persone nello stabilimento che vuole chiudere