Mattinata di apprensione in via Stelvio a Legnano: un anziano non risponde al telefono. Attivati i soccorsi, ma lui era in Pronto Soccorso.

Anziano non risponde al telefono, sul posto carabinieri e vigili del fuoco

Domenica movimentata a Legnano. Il tutto è iniziato dalla telefonata di un cittadino ai carabinieri. L’uomo aveva contattato i militari dopo aver ricevuto la chiamata dal fratello, un 75enne, che gli aveva detto di star male. Lui si era subito recato a casa sua, invia Stelvio, trovando però la porta chiusa e non ricevendo alcuna risposta. Avvisati i carabinieri, questi sono intervenuti con una pattuglia subito inviata sul posto, mentre dalla centrale venivano allertati il 118 e i vigili del fuoco.

Nessuna risposta

Al loro arrivo anche i militari hanno cercato di farsi aprire la porta, ricevendo in risposta solo il silenzio. Si è iniziato a temere il peggio, e l’arrivo sul posto dei vigili del fuoco e dell’ambulanza dà l’avvio alle operazioni di soccorso. Si decide di tentare l’ingresso da una finestra basculante aperta dell’appartamento, al terzo piano.

Leggi anche:  Il vice questore aggiunto seda una lite alla stazione di Legnano

La telefonata al Pronto Soccorso

Mentre l’agitazione cresceva, il tenente dei carabinieri di Legnano ha un’intuizione. “Quando siano al Pronto Soccorso il telefono non prende”. Il militare ha quindi contattato l’ospedale mentre i pompieri, guadagnato l’accesso all’appartamento, lo trovano vuoto. La buona notizia arriva dall’ospedale: il 75enne era lì, accompagnato da un nipote, e stava bene.