Arrestata per rapina, parla la donna finita in manette lunedì con altri quattro complici

Arrestata per rapina nega tutto

E’ comparsa davanti al giudice la donna arrestata lunedì mattina insieme ad altri quattro complici accusati di volere compiere una rapina alla filiale caronnese del Credit Agricole Cariparma. La donna ha però negato e riferito che si era recata a Caronno Pertusella da San Colombano al Lambro con l’intenzione di aprire un conto corrente. Venerdì mattina i cinque indagati sono stati interrogati in carcere dal giudice per le indagini preliminari Piera Bosi, in quattro si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

Carabinieri da tempo sulle loro tracce

Sulle tracce della banda da tempo c’erano i carabinieri della Compagnia di Lodi. Nei loro confronti era inoltre in corso un’indagine per una rapina commessa l’8 gennaio in provincia di Lodi. Si parla di un colpo da 60mila euro. Secondo quanto ricostruito lunedì mattina i cinque erano arrivati in viale Cinque Giornate con l’intento di rapinare la filiale caronnese, ma ad attenderli hanno trovato i carabinieri di Lodi e i colleghi della Compagnia di Saronno, che li hanno arrestati.

Leggi anche:  Piantagione di marijuana in casa: arrestato 34enne

Trovate in auto fascette autobloccanti

Nelle auto i militari hanno trovato sciarpe e cappellini, ma anche fascette di plastica autobloccanti con cui legare i clienti e i dipendenti. Gli stessi strumenti erano stati utilizzati per il colpo alla Banca di Credito Cooperativo Laudense di Graffignana, in provincia di Lodi.