Bimba con due papà, i Sentinelli di Milano: “Riconoscere subito lo stato di famiglia”.  A darne la notizia Il Giornale dei Navigli.

Bimba con due papà, i Sentinelli di Milano: “Riconoscere subito lo stato di famiglia”

La questione ha spaccato le opinioni, persino la maggioranza di Palazzo Marino. Sul tavolo, la trascrizione degli atti di nascita di una bambina di quattro anni, figlia di una coppia gay, nata negli Stati Uniti. I due papà della piccola avevano chiesto al Tribunale di Milano di riconoscere lo status di famiglia, quindi inserendo anche il papà non biologico nel certificato di nascita, e i giudici si erano espressi a favore dei genitori.

Favorevoli e contrari

Se il sindaco Beppe Sala si era da subito dimostrato aperto e favorevole al riconoscimento degli atti, come anche la maggior parte del Pd, lo stesso non è accaduto tra le fila della sua maggioranza:  Enrico Marcora (lista civica del sindaco) ha definito la situazione “un atto commerciale”. A intervenire nel dibattito, anche i Sentinelli di Milano, il gruppo di cittadini attivi protagonisti di tante battaglie per il riconoscimento di “ogni tipo di famiglia” e dei diritti di tutti: A noi interessa che ogni bambino abbia una famiglia in cui sentirsi amato e protetto, niente altro. La visibilità cercatevela in altro modo”.

Leggi anche:  Cena benefica da Cracco in Galleria per SOS Villaggi dei bambini

CLICCA QUI PER LEGGERE L’INTERO ARTICOLO E LE DICHIARAZIONI DE I SENTINELLI DI MILANO

LEGGI ANCHE: Fiori d’arancio a Vanzago: Valerio e Giovanni hanno detto sì