Mercoledì  8 agosto, intorno alle 15.30, Giulia e Lorenzo Pipolo, in vacanza a Brancaleone con la madre, Simona Dall’Acqua, la sorella maggiore Benedetta e il compagno della madre Antonio Alfonso Parpiglia, sono stati travolti e uccisi da un treno.

Il cordoglio del dirigente scolastico

La famiglia si era trasferita da qualche mese ad Albairate, esattamente a Cascina Faustina. I bambini da maggio frequentavano le scuole di Cisliano. E’ proprio il dirigente scolastico della scuola dell’infanzia e secondaria di Cisliano, Luciano Giorgi, a spendere parole di cordoglio su Facebook su questa tragedia.

 

Buongiorno a tutti,

con immenso dispiacere devo comunicare che la famiglia coinvolta nel tragico incidente avvenuto in Calabria faceva parte della nostra comunità scolastica. I due figli Gilla e Lorenzo frequentavano la scuola dell’infanzia e secondaria a Cisliano.

Come genitore e come dirigente scolastico sono addolorato e incredulo. Agli occhi umani è poco comprensibile quanto è accaduto.

La perdita di Gilla e Lorenzo coinvolge tutti noi in quanto il futuro del nostro Paese sarà più « povero » senza di loro.

Lorenzo era un ragazzo che aveva iniziato il suo percorso nella scuola « media », Gilla era una « grande » della scuola dell’infanzia, ma era una bimba « speciale » e aveva necessità di un’attenzione « speciale ».
L’augurio è che in questo momento siano in « cieli e terra nuova ».
La mamma attualmente versa in condizioni molto critiche e Dio solo sa cosa sia meglio per il suo futuro.
L’invito che mi sento di rivolgere a tutti è di essere sempre più « consapevoli » che :
la vita va vissuta giorno per giorno, ricordando il « passato », pensando al « futuro » ma vivendo con intensità il « presente ».

Luciano Giorgi