Utilizzavano la tessera di accesso all’ecocentro di Corbetta di una cittadina deceduta quasi 4 anni fa.

Buttano i rifiuti all’Ecocentro di Corbetta con la tessera di una donna deceduta anni fa

Ieri, giovedì 3 ottobre, la comandante della Polizia Locale di Corbetta con la collaborazione del Consorzio dei Navigli ha dato il via a un blitz nella piattaforma ecologica di Corbetta. I militari hanno colto due uomini mentre buttavano i rifiuti pre conto di terzi utilizzando la tessera appartenuta a una cittadina deceduta. Immediato il sequestro del mezzo, le relative sanzioni e la trasmissione del fascicolo alla Procura della Repubblica.

Il commento del sindaco di Corbetta Marco Ballarini

“Complimenti alla nostra Polizia Locale per i frequenti interventi anche in tema di controllo dei rifiuti. Nell’ambito dell’attività di smaltimento dei rifiuti si possono verificare diversi tipi di illeciti: qualche giorno fa, ad esempio, abbiamo pizzicato alcuni automobilisti che gettavano sacchi di pattumiera lanciandoli dalle auto. E’ importante tenere alta la vigilanza, a tutela dei cittadini onesti e dell’ambiente. È un modo per dare un segnale che l’inciviltà non resta impunita. Ringrazio la Polizia Locale che, anche grazie all’arrivo dei nuovi ufficiali, sta controllando maggiormente il territorio per prevenire e perseguire questi illeciti e garantire maggiore sicurezza”.

Continuano i controlli

Nel frattempo continuano le indagini che sembrano allargarsi su diverse aziende che utilizzano altre tessere di cittadini deceduti per smaltire rifiuti propri o di terzi, e la verifica per il recupero dei danni economici patiti dai cittadini. Fino ad ora accertati oltre 15mila chili conferiti indebitamente.