SARONNO – Clamoroso colpo di scena alla vigilia della prima giornata di campionato: la FBC Saronno ha annunciato l’esonero dell’allenatore Antonio Cernivivo.

E’ quindi già conclusa l’avventura del bravo tecnico su una delle panchine più turbolente degli ultimi anni. E stato il direttore sportivo Antonio Francioso a comunicare al mister la decisione della società di sollevare l’allenatore dall’incarico.

DECISIONE A SORPRESA

Una notizia che ha suscitato molto clamore nell’ambiente, anche in virtù del fatto che Cernivivo ha dato un volto alla squadra partendo dal nulla. Ricordiamo infatti che la “rosa” della FBC Saronno è stata rifatta ex novo dopo la turbolenta scorsa stagione culminata con la retrocessione in Promozione.

Difficile pensare che il presidente Antonio Pilato e Antonio Surace abbiano assunto questa decisione per effetto dei risultati: solo due le partite ufficiali giocate (la prima fase di Coppa Italia) che Saronno peraltro ha affrontato con l’organico incompleto e dovendo anche sopportare il peso di alcune importanti defezioni.

Leggi anche:  Polizia locale anche di sera contro furti e truffe

ARRIVERA’ PILIA?

In attesa di una presa di posizione ufficiale della società che ancora non è arrivata, nell’ambiente si vocifera che Saronno avrebbe sondato la disponibilità di Claudio Pilia. Un arrivo che, onestamente, appare poco probabile visti i rapporti turbolenti tra club e allenatore che si trascinano dallo scorso campionato.

Nel frattempo la prima giornata “bussa alla porta” e Saronno inizia con quel senso di precarietà che lo scorso anno ha creato più di un disagio. I tifosi aspettano certezze e, ovviamente, auspicano che l’esonero di Antonio Cernivivo non sia il primo atto di un dramma sportivo che nessuno vuole rivivere.