Cocaina ai vip, tra gli indagati nell’operazione “The Hole” anche un narcotrafficante di Busto Garolfo.

Cocaina ai vip, l’attenzione su Busto Garolfo

Massimo Rosi, classe 1968, è un nome noto in paese. Per gli inquirenti è il «signore della droga», come ampiamente descritto su Settegiorni Legnano-Altomilanese in edicola. Anche lui finito nell’operazione «The Hole» che ha portato all’arresto di 23 persone e al sequestro di 300 chili di droga.
Le indagini dei carabinieri hanno permesso di accertare che era lui il reale proprietario del centro benessere vicino al Multisala di Cerro Maggiore sequestrato settimana scorso: perchè luogo di riunioni anche con esponenti di spicco della ‘ndrangheta e incontro anche le proprie attività illecite. Centro che era il cuore pulsante di una fitta rete di spaccio di sostanze stupefacenti provenienti da Sudamerica, Olanda e Marocco, con legami con la ndrangheta e con la droga che finiva anche nel mondo della movida e ex concorrenti del Grande Fratello, L’isola dei famosi, modelle e vip.