La sorpresa negli ovetti? Involucri contenenti cocaina, pronti per essere venduti. Questa la scoperta dei carabinieri di Garbagnate, che hanno arrestato un 26enne albanese, convinto che il nascondiglio da lui scelto per la droga, ovvero i contenitori di plastica all’interno delle celebri uova di cioccolato Kinder, sarebbe stato insospettabile.

Cocaina nelle sorprese degli ovetti: arrestato

L’uomo è stato notato procedere a velocità moderata con la sua Renault Clio rossa per le strade intorno a Villa Arconati di Castellazzo e la zona retrostante il supermercato Esselunga, un’area nota alle forze dell’ordine per il frequente spaccio di sostanze stupefacenti ad opera di stranieri. Pare, in particolare, che la zona sia gestita da bande di albanesi che entrano ed escono dal carcere.

L’andatura lenta ha insospettito i militari

L’andatura lenta del veicolo ha attirato i sospetti dalla pattuglia dei carabinieri del comando di Garbagnate che effettua periodicamente controlli in giro per la città in borghese. I militari hanno così deciso di entrare in azione e fermare il conducente aspettando che questi si dirigesse in via Kennedy. Dopo aver segnalato alla centrale l’azione in corso, i militari si sono qualificati.. Alla guida un albanese di 26 anni residente in provincia. Che ha subito mostrato fretta e insofferenza per essere stato fermato dalle forze dell’ordine. Ben presto è emerso che fosse in Italia senza fissa dimora.

Leggi anche:  Quattro giovani finiscono fuori strada con l’auto, uno è gravissimo FOTO

Ventuno dosi

Ma soprattutto, dalla perquisizione della vettura sono saltate fuori 21 dosi di cocaina già confezionate e pronte da vendere. Una buona parte di esse era infilata come «sorpresa» all’interno dei piccoli contenitori di plastica. Altra cocaina in dosi era nel vano posacenere e altra nel cruscotto. Con sé l’uomo aveva anche 50 euro in contanti. I carabinieri lo hanno arrestato per spaccio.

VAI ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE