Colpo di scena a Legnano: le dimissioni dei consiglieri non sono state contestuali, si può procedere con la surroga

Colpo di scena a Legnano: Elezioni comunali anticipate e commissariamento scongiurati?

Colpo di scena a Legnano, dove si potrebbero scongiurare il commissariamento del Comune e le elezioni anticipate dopo le dimissioni in massa di 12 consiglieri (10 di minoranza più Antonio Guarnieri e Federica Farina, i due ‘dissidenti’ della Lega, partito del sindaco Gianbattista Fratus). Che sommate a quelle rassegnate lunedì 25 dal lumbard Mattia Rolfi hanno fatto mancare 13 consiglieri su 25 totali.

La surroga fatta con la metà meno uno dei consiglieri

Questa sera, mercoledì 27 marzo 2019, il consiglio comunale già convocato in due serate per l’approvazione del bilancio di previsione, si è aperto con una comunicazione del vicesindaco Maurizio Cozzi il quale, facendo riferimento a una sentenza del Consiglio di Stato, ha spiegato che, poiché le dimissioni dei 13 consiglieri non sono state contestuali, il parlamentino cittadino può procedere alla surroga anche con la metà meno uno dei consiglieri.

Leggi anche:  Confiscate diverse automobili con intestatari fittizi

Seduta interrotta per un’ora

Subito dopo questo annuncio, avendo constatato la mancanza del numero legale, la seduta è stata interrotta per un’ora.