Cuggiono piange Angela Vismara, per quasi trent’anni portalettere in paese.

Cuggiono piange Angela, stroncata da un malore

Un malore improvviso di quelli a cui non c’è alcun rimedio ha stroncato la vita di Angela Vismara, classe 1947. Come riportato da Settegiorni Legnano-Alto Milanese in edicola, poco dopo mezzogiorno di mercoledì 13 marzo Angela dice alla sorella di non sentirsi bene, un attimo dopo è a terra senza conoscenza. Immediati sono scattati i soccorsi: è arrivato anche l’elicottero ma a nulla sono servite le cure prestate, i medici hanno purtroppo dovuto registrare il decesso della 71enne. Probabilmente un arresto cardiaco.

Per tutti era “la postina”

Angela era molto conosciuta perché per quasi trent’anni ha fatto la portalettere e infatti per tutti era “la postina”. La sua attività lavorativa inizia alla Velco, una azienda di Cuggiono dove si facevano tappeti da bagno in ciniglia. Quando la ditta chiude nel 1975, Angela è assunta alle Poste Italiane. Dopo un breve periodo nell’ufficio di Inveruno, nel 1976 ottiene il trasferimento in quello di Cuggiono dove lavora come portalettere fino alla pensione. Erano gli anni in cui la comunicazione viaggiava tutta su carta e quindi per posta e tutti i cuggionesi la conoscevano perché giornalmente suonava i loro campanelli.

Leggi anche:  Sei semplicemente unica Fede, il tuo ricordo vivrà in eterno con noi

“Infaticabile, disponibile e sempre col sorriso sulle labbra”

I colleghi la ricordano infaticabile lavoratrice, disponibile e sempre con il sorriso sulle labbra. Un sorriso che è stato spento all’improvviso.

 

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE