Febbre del Nilo, a essere ricoverato anche un uomo di Inveruno, classe 1938.

Febbre del Nilo: la comunicazione di Ats

E’ di ieri sera, lunedì 27 agosto, la comunicazione di Ats Città Metropolitana di Milano sul ricovero di due uomini per il virus da West Nile: uno al Policlinico di Milano e l’altro all’ospedale di Legnano. Il primo è un uomo del 1955, residente a Milano, il cui quadro clinico neuroinvasivo è in fase di risoluzione. I casi, quindi, nel Nord Italia crescono.

Un caso anche su un uomo di Inveruno

A essere ricoverato, quindi, anche un uomo residente a Inveruno, classe 1938. Per lui si parla di “quadro clinico neuroinvasivo”.

Il Comune al lavoro

E’ di qualche minuto fa la comunicazione del sindaco di Inveruno, Sara Bettinelli, che scrive sul caso: “Si è provveduto a chiedere informazioni ad Ats in merito al caso del concittadino punto dalla Zanzara del Nilo. Al momento comunicazioni ufficiali ancora non ne sono arrivate in Comune. La stessa Ats ci ha risposto che stanno attendendo l’ultimazione delle verifiche per poi poter dire qualcosa. Solo in quel momento Ats sarà in grado di dare al Comune le indicazioni su se/come procedere, come fatto per Pregnana Milanese ed altri Comuni interessati da casi simili. Rimaniamo in attesa”.