Federica Banfi, i due manager dell’autostrada rinviati a giudizio.

Federica Banfi era morta in vacanza con l’oratorio

I due indagati per la morte di Federica Banfi, la 19enne di Canegrate rimasta vittima dell’incidente autostradale il 31 dicembre 2017 mentre si stava recando ad Aosta per festeggiare il Capodanno con gli oratori di Canegrate e San Giorgio, andranno a processo.
Dopo la notizia che i due dirigenti della Società autostrade Valdostante Fernando Fabrizio e Federico Caniggia erano stati indagati una volta chiuse le indagini, ora la Procura ha chiesto per loro il rinvio a giudizio. Entrambi affronteranno il processo per concorso in omicidio colposo aggravato. Fabrizio è consigliere di amministrazione (con procura speciale per la manutenzione dell’autostrada), Caniggia responsabile dell’area esercizio.

L’accusa

Stando a quanto stabilito dal Procura, alla base dell’incidente che è costato la vita della giovane (altri amici erano rimasti feriti), molto nota per aver militato nel Basket Canegrate e per il suo impegno in oratorio, vi sarebbe il ghiaccio formato sulla carreggiata. Stando ai pm, i due dirigenti non avrebbero garantito le condizioni di sicurezza necessarie.

Leggi anche:  Ritrovata cassaforte con una pistola

Leggi anche:
L’applauso di Canegrate per l’ultimo saluto a Federica VIDEO
Funerale di Federica, il ricordo delle persone care VIDEO
Emma con il papà di Federica, lui le dona una foto della figlia
Emma in concerto: una canzone per Federica Banfi

Torna all’home page di Settegiorni per le altre notizie