Federica Bombana aveva 24 anni, è stata portata via dalla meningite. Tantissima gente nella chiesa di Uboldo, dove viveva, per i funerali. Commozione anche a Legnano dove andava in palestra e aveva molti amici.

Federica, l’abbraccio degli amici, parenti e comunità

Una folla si è stretta intorno alla famiglia e agli amici di Federica Bombano, la 24enne di Uboldo morta a seguito della meningite. Oggi, alle 15.30, la chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo era gremita in ogni angolo. C’erano i familiari, gli amici, compresi quelli di Legnano (città che la giovane conosceva bene perchè ci usciva e frequentava la palestra “Ambition Fitness”). Forte l’abbraccio di tutta la comunità di Uboldo: quella parrocchiale, comunale così come il mondo del Palio (la 24enne era nella contrada San Cosma).
L’uscita del feretro è avvenuta sulle note di ritmi latino-americani, che Federica amava, e accompagnata da un lunghissimo applauso e palloncini lanciati in cielo.

LE FOTO:

 

I ricordi

“La vita di Federica non è tutta qui, non è già finita perchè è entrata in quella vita dove è possibile trovare la pienezza e la gioia – ha spiegato il parroco durante l’omelia don Armando Colombo, con al suo fianco i concelebranti don Andrea, don Enrico e don Angelo-. La Resurrezione è un dono d’amore, non si può cancellare un grande dolore ma la fede in Gesù ci dà la speranza”.
“Ricordiamo i tanti momenti passati insieme – hanno ricordato i cugini -, il grande legame che c’era tra noi e che resterà per sempre”.
Poi le amiche: “Porteremo con noi le vacanze insieme, le uscite alla sera. Ci occuperemo per sempre dei tuoi genitori”. Tutti l’hanno voluta ricordare come “una ragazza solare, piena di vita, ha insegnato a non abbattersi mai, a sorridere sempre”.

Leggi anche:  Morte violenta per il cane della consigliera legnanese Farina