Mezzi di soccorso ed emergenza intervenuti nei pressi della caserma dei Carabinieri di Cislago per una fuga di gas. Solo un falso allarme.

Temuta l’esplosione, mezzi in azione

Protocollo d’emergenza attivato intorno alle 18 a Cislago. La causa, un forte odore all’interno della caserma dei Carabinieri che ha fatto temere una pesante fuga di gas che avrebbe potuto portare a un’esplosione in via IV Novembre. Sul posto, due ambulanze, un’automedica e i vigili del fuoco. Questi ultimi, sul posto, si sono subito adoperati per i controlli del caso sull’area mentre i mezzi di soccorso hanno controllato lo stato di salute dei presenti, tre donne e tre uomini. Dopo pochi minuti, pericolo rientrato: si è trattato di un falso allarme.