Nuovo colpo per la 30enne rumena residente a Garbagnate, che raggira un altro anziano rubandogli un Rolex: individuata e deferita. Per l’ennesima volta.

Garbagnate, ladra seriale di Rolex colpisce ancora…

Ancora lei. Lunedì 5 novembre i carabinieri della stazione di Robbio, nel Pavese, hanno deferito in stato di libertà per il reato di furto aggravato una 30enne rumena domiciliata a Garbagnate Milanese. E’ ritenuta responsabile del furto di un Rolex avvenuto a Mortara il 16 ottobre. La donna si era avvicinata ad un 86enne residente a Robbio Lomellina, fermo a bordo della propria auto in sosta. La 30enne ha chiesto all’anziano di scriverle alcune indicazioni stradali su un taccuino. Dopo che l’uomo aveva gentilmente acconsentito ad aiutare la donna, nel riconsegnarle il libricino è stato afferrato per il polso dalla rumena, che, con la scusa di ringraziarlo e dargli un bacio sulla guancia, lo ha attirato a sé. Solo una volta tornato a casa, l’86enne si è accorto di non avere più il Rolex e si è rivolto ai carabinieri.

Stesso copione appena dieci giorni prima

Suona familiare? La donna è la stessa che aveva compiuto la medesima impresa pochi giorni prima, il 5 ottobre per l’esattezza, a Garlasco. Vittima in tale occasione un 71enne di Tromello. Anche in quel caso la malfattrice si era avvicinata all’anziano, al quale la donna aveva chiesto alcune indicazioni stradali, insistendo per avere un passaggio in auto. Al rifiuto, con la scusa di abbracciarlo, gli aveva poi asportato il prezioso orologio dal polso facendo perdere le proprie tracce a bordo di un’auto con un complice che l’aspettava. Già in quella occasione era stata deferita in stato di libertà. Ma questo non pare aver rappresentato per lei un deterrente.

Leggi anche:  Incidente sul lavoro: grave un 27enne

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE.