Un garbagnatese e la sua complice arrestati dai carabinieri: avevano rubato uno smartphone a un disabile e volevano 300 euro per restituirglielo.

Garbagnatese deruba disabile per estorsione: arrestato

Ha derubato un disabile per poi pretendere da lui un riscatto in denaro per riavere il maltolto. Ma i carabinieri sono riusciti ad arrestare il pregiudicato garbagnatese di 31 anni e la sua complice rumena di 25 anni, residente a Gerenzano e a sua volta pregiudicata. I fatti si sono volti a Solaro. La coppia, nel pomeriggio di martedì 15 ottobre, ha chiesto un passaggio in auto ad un invalido civile di 42 anni, poi approfittando di un suo attimo di distrazione, i due gli hanno sottratto lo smartphone e un paio di occhiali da sole. A quel punto hanno chiesto alla vittima 300 euro per riavere indietro tutto, dandosi appuntamento per la consegna della somma nei pressi di un centro commerciale nei paraggi.

Ma l’uomo ha allertato i carabinieri della locale stazione che hanno fermato la coppia perquisendola. Oltre all’intera refurtiva, è comparso anche un coltello a serramanico, sequestrato. I due sono stati arrestati e condotti a San Vittore, l’accusa è di tentata estorsione e porto di armi atte ad offendere. TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE