Gioca a Pokémon e lo scambiano per un malvivente: ha davvero dell’incredibile quanto avvenuto negli scorsi giorni a Cislago.

Gioca a Pokémon, per i residenti è un ladro e chiamano i carabinieri

Girovagava in serata per le vie del centro con fare sospetto e fotografando le case: i residenti, allarmati, hanno dunque richiesto l’intervento d’urgenza di una pattuglia di Carabinieri. Una volta intervenuti, i militari sono però rimasti allibiti di fronte alle giustificazioni del giovane. «Non sono un ladro, sto solo giocando con l’applicazione dei “Pokémon Go”», ha risposto il ragazzo, mostrando il cellulare con il gioco ancora attivo. La moda del gioco dei «Pokémon Go» sul cellulare era scoppiata nell’estate del 2016, creando non pochi problemi a livello di dipendenza negli adolescenti e di sicurezza sulle strade. Ora, dopo anni di silenzio, è tornata a far parlare di sé con questo curioso caso avvenuto a Cislago.

TORNA ALLA HOME E LEGGI ALTRE NOTIZIE