Incidente al Portello: dovrebbe essere effettuata oggi l’autopsia sul corpo di Andrea Masi, l’operaio 18enne morto nella notte di Halloween nel sotterraneo del noto centro commerciale milanese.

Incidente al Portello: oggi l’autopsia

La perizia autoptica è stata disposta dal pm milanese Nicola Rossato, che ha già dato il benestare per la restituzione della salma di Andrea Masi ai suoi genitori, una volta conclusi tutti gli accertamenti necessari. Non è dunque ancora certa la data del funerale, anche se è presumibile che l’ultimo saluto al 18enne di Cislago si terrà entro il fine settimana.

Incidente al Portello: le indagini

Vige il massimo riserbo sulle indagini sul drammatico incidente e sui suoi responsabili. Al momento il Pm Rossato ha iscritto sul registro degli indagati per omicidio colposo solo il datore di lavoro della vittima, regolarmente assunto dalla ditta Netwisp di Legnano, per cui tra mercoledì e giovedì il 18enne stava effettuando i lavori di installazione della fibra ottica nel centro commerciale. Non si esclude però che possano esserci a breve altri indagati.

Leggi anche:  Vince un milione giocando un euro

Due comunità sconvolte dalla morte di Andrea Masi

Tantissimi amici e conoscenti, ma anche gli ex compagni di classe e gli insegnanti dell’Istituto Ipsia di Saronno, hanno dedicato al 18enne Andrea Masi commoventi messaggi di saluto, intrisi dell’incredulità per una morte così ingiusta sul posto di lavoro. Le comunità di Cislago, dove Andrea viveva, e quella di Turate, paese d’origine della famiglia Masi, sono accomunate dal grande dolore per la scomparsa di un “angelo”, sempre solare, educato e sorridente con tutti.

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI ALTRE NOTIZIE