Tragico incidente in motocross. Nel pomeriggio di sabato 2 marzo il giovane Jacopo Pontiggia, di Tavernerio, ha perso la vita.

LEGGI ANCHE: Incidente motocross, giovane perde la vita

Incidente in motocross sabato la tragedia

31 anni, il giovane è rimasto vittima del gravissimo incidente presso la pista di motocross di Ceriano Laghetto accaduto nel pomeriggio di sabato. Il salto su uno dei dossi artificiali creati nel tracciato, poi lo sbilanciamento e il volo per diversi metri, terminato con una caduta al suolo. Jacopo ha lottato tutta la notte prima di arrendersi domenica mattina a causa dei gravi traumi riportati.

Oggi l’ultimo saluto

Nella chiesa dello Spirito Santo di Lipomo in molti hanno voluto salutare Jacopo. Tanti gli amici presenti, tra loro anche alcuni iscritti del Moto club di Intimiano di cui faceva parte e altri Moto club del territorio. A celebrare è la messa è stato don Roberto Malgesini che conosceva il 31enne dai tempi dell’oratorio, insieme a lui anche don Alfonso Rossi, parroco di Lipomo. Don Roberto, durante l’omelia ha fatto consegnare alcuni lumini spiegando: “I giovani come Jacopo sono la luce del mondo”. Queste luci sono poi state posizionate simbolicamente intorno all’altare.

Leggi anche:  Sondrio, ultraleggero si schianta sui cavi della seggiovia

La fidanzata: “So che ci sarai sempre”

A prendere parola anche la fidanzata del giovane che ha letto un toccante messaggio. “Cantavamo sempre una canzone di Coez in cui dice “Volevo dirti tante cose ma non so da dove iniziare”. Mi hai lasciata sola ma so che ci sarai sempre come compagno di vita”.